Cerca

Capricci

Luigi Di Maio fa il gradasso, altra provocazione a Matteo Salvini: "Te lo puoi scordare"

21 Aprile 2019

0
Luigi Di Maio

Dopo gli attacchi ad Armando Siri e alla Lega, Luigi Di Maio fa il gradasso. Le parole del capetto grillino vengono rivelate in un retroscena del Corriere della Sera. Si parla del possibile rimpasto, chiesto dal Carroccio. Sul punto, parlando coi suoi, Di Maio avrebbe affermato: "Non esiste, il governo va avanti così, se vogliono rompere se ne assumono la responsabilità". E ancora, dal suo entourage ribadiscono: "Il 4 marzo abbiamo vinto noi, tanto che Di Maio doveva fare il premier e Salvini lo ha impedito. La maggioranza in Parlamento è nostra e i ministri 5 Stelle sono più dei loro. Non pensino di sostituirci, né di riformulare il governo sulla base di un voto Europeo". Insomma, i grillini non si vogliono arrendere al fatto che i rapporti di forza, sondaggi alla mano, sono stati ribaltati. E proprio a causa di questi rapporti di forza ribaltati, Di Maio non vuole rompere: attacchi a Salvini sì, ma nessuna prova di forza. Per i pentastellati in declino verticale, il ritorno alle urne sarebbe troppo rischioso.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Giorgia Meloni svela il vero obiettivo di Conte: "Salvare le poltrone del M5s"

Giuseppe Conte entra in Senato, applausi e strette di mano con i ministri 5 stelle. Gelo con i leghisti
Giulia Bongiorno: "Lega compatta, se c'è stata una rottura coi 5 stelle è solo perché vogliamo fare bene"
Luigi Di Maio lascia la riunione dei gruppi M5s senza fare dichiarazioni. Bocche cucite tra i grillini

media