Cerca

C'è poco da discutere

Sondaggio Masia per Agorà, appello dei leghisti a Matteo Salvini: scarica il M5s appena puoi

9 Maggio 2019

0
Matteo Salvini, Luigi Di Maio

Giorno di sondaggi ad Agorà, il programma del mattino di Rai 3 di approfondimento politico. Diverse le rilevazioni proposte da Fabrizio Masia, in particolare una. Si parla del difficile momento che vivono gli alleati di governo, Lega e M5s, i cui precari equilibri sono stati ulteriormente minati dalla vicenda-Armando Siri e dal ritiro delle deleghe al sottosegretario sancito nel Consiglio dei ministri di mercoledì 8 maggio. Insomma, la rottura dell'alleanza resta sempre un'ipotesi sullo sfondo, magari dopo le elezioni Europee, così come si sostiene da più parti. E tra le domande proposte al suo campione, Masia chiede anche: "Se Lega e Movimento 5 Stelle dovessero rompere l'alleanza di governo, chi ne trarrebbe maggiore giovamento?". Le risposte sono chiare, anzi inequivocabili. Per il 53% del campione la Lega, per il 35% nessuno dei due e soltanto per il 9% il M5s (il restante 3% preferisce non rispondere). E tra gli elettori del Carroccio, come dimostra la scheda pubblicata in calce all'articolo, addirittura l'83% ritiene che la Lega abbia soltanto da guadagnarci da un simile rottura. Per inciso, anche il 49% degli elettori del Pd - la sostanziale metà, insomma - pensa che la Lega possa guadagnarci affondando l'alleanza di governo. Cifre che suonano quasi come un messaggio a Matteo Salvini, una sorta di appello al leader. In primis da parte del suo popolo: rompi coi grillini, scarica Luigi Di Maio e capitalizza il consenso, altissimo, di cui il Carroccio gode oggi come oggi. Un messaggio che, forse, il ministro dell'Interno non sottovaluterà.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media