Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Angela Merkel chiude le porte del Ppe a Matteo Salvini, ma nessuno le aveva chiesto nulla

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Quelle della prossima settimana saranno elezioni europee «di grande importanza, un voto speciale», secondo la cancelliera tedesca Angela Merkel, la quale si dice «molto preoccupata per l' Europa». Per Frau Angela, giunta ormai quasi al termine della sua lunghissima parabola politica (si ritirerà prima del 2021), la sfida principale è quella populista. «Questo è un tempo nel quale dobbiamo combattere per i nostri principi e i nostri valori fondamentali», ha detto ieri, escludendo esplicitamente la possibilità di un ingresso della Lega di Matteo Salvini nel Partito popolare europeo, grazie magari ai buoni uffici di Viktor Orban. «È evidente che per esempio per quello che riguarda la politica sui migranti abbiamo approcci molto differenti. Già questo è un motivo per cui il Ppe non si aprirà al partito di Salvini», ha spiegato. Leggi anche: Luigi Di Maio bacia i piedi ad Angela Merkel Una posizione che non coglie di sorpresa né amareggia il leader leghista. Dalle parti del Carroccio si fa sapere che non ci si pensa nemmeno ad entrare in un partito simbolo di un' Europa che si vorrebbe cambiare. Comunque se il rapporto della Merkel con Salvini è di netta opposizione, quello con Macron è «conflittuale». «Ci sono differenze di mentalità», ha spiegato la Cancelliera.

Dai blog