Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvio Berlusconi, la benedizione: "Mario Draghi in politica sarebbe solo un bene per l'Italia"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Sì, sarebbe bene". Se si trovasse uno spazio di una certa autorevolezza nella politica italiana a Mario Draghi, quando terminerà il suo attuale mandato. Silvio Berlusconi, ospite di Stasera Italia su Rete 4, lancia il presidente uscente della Banca centrale europea nella politica italiana. Dice di essere "molto orgoglioso per essere stato io personalmente a fare decidere agli colleghi europei la nomina di Draghi alla Bce". E sottolinea il presidente di Forza Italia: "Ho fatto il contrario di quelli attuali", "la signora Merkel voleva che fosse nominato l'allora presidente Della Bundesbank e allora ho preso l'aereo e sono andato a trovare gli altri colleghi capi di Stato e di governo europei, anche quelli di sinistra, e li ho convinti". Leggi anche: "Non è così che si fa la televisione". Berlusconi interrotto dalla Berlinguer: a fine puntata, gli saltano i nervi Una volta nominato, continua Berlusconi "non ho avuto ringraziamenti da Draghi, ma non volevo quelli, volevo mettere lì un italiano, che poi si è comportato bene". E quindi, incalza Barbara Palombelli, sarebbe bene se l'attività di Draghi proseguisse nelle istituzioni italiane, a fine mandato. "Se avesse una buona e elevata responsabilità, sarebbe bene", risponde il Cavaliere.

Dai blog