Cerca

sicilia

Corruzione: Fava, 'Musumeci patriottico ma palazzo non è inespugnabile'

13 Giugno 2019

0

Palermo, 13 giu. (AdnKronos) - "Ieri il presidente Musumeci si è esibito nelle sue solite patriottiche esclamazioni: 'dirigenti colpevoli in galera e buttiamo la chiave' da una parte, e dall'altra, cambiando umore e atteggiamento come nel berretto a sonagli, 'Arata è venuto per ricevere udienza e ha ricevuto soltanto no'. In realtà non è né l'uno né l'altro. Non occorre buttare via la chiave e nemmeno si può immaginare che questo palazzo (la Regione ndr) sia una torre inespugnabile. Si entra come il coltello nel burro e allora bisogna chiedersi perché c'è questa capacità di fare della politica un bottino di guerra, un assalto alla diligenza". Lo ha detto all'Adnkronos il presidente della commissione Antimafia dell'Ars Claudio Fava, a margine di un incontro a Palermo, parlando dell'inchiesta che ieri ha portato all'arresto di Paolo Arata e che vede coinvolti anche alcuni dirigenti e funzionari della Regione siciliana.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media