Cerca

sicilia

Mafia: Bindi, 'con politica trattativa permanente'

13 Giugno 2019

0

Palermo, 13 giu. (AdnKronos) - "I rapporti tra mafia e politica esistono oggettivamente perché non sarebbe mafia se non ci fosse una trattativa permanente. Non sarebbe mafia se non avesse relazioni con la politica, con le istituzioni, con tutti i poteri. E' per questo che le mafie sono un attentato alla vita democratica". Lo ha detto l'ex presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi durante un incontro allo Steri, a Palermo.

"Penso che la trattativa spicciola sia stata portata avanti da pezzi della mafia e da pezzi dello Stato. Sicuramente c'erano dei politici direttamente interessati" ha aggiunto Bindi augurandosi che "ci sia una sede parlamentare che finalmente accerti le responsabilità politiche, per le quali - ha sottolineato - non servono prove". Sulla possibilità di scoprire finalmente la verità sulle stragi del 1992, l'ex presidente della commissione Antimafia non si è sbilanciata. "Chi lo sa - ha detto - sicuramente c'è la possibilità di portare alla luce dei fatti che possono farci avvicinare alla verità". E ha aggiunto: "Penso che ci sia un'azione della politica, e degli apparati dello Stato in genere, che forse non potrà mai avere una sanzione sul piano giudiziario ma che la dovrebbe avere sul piano politico".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti

Bagno di folla per Matteo Salvini al suo arrivo a Pontida
Salvini duro con la signora che ha rifiutato l'affitto alla ragazza foggiana: "Una cretina"
Matteo Salvini sicuro su Pontida: "Sarà la più partecipata di sempre. Vogliamo unire il Paese"

media