Cerca

a volte tornano

Nicola Zingaretti, per salvare il Pd chiama Matteo Renzi: "Farò di tutto per tenere unito il partito"

18 Giugno 2019

0
Nicola Zingaretti, per salvare il Pd chiama Matteo Renzi: "Farò di tutto per tenere unito il partito"

Il Partito Democratico è allo sbando. Il caso Luca Lotti - deputato piddino coinvolto nell'inchiesta sugli accordi segreti tra magistrati - ha creato un po' di maretta. Così Nicola Zingaretti - riferisce Repubblica - chiama in aiuto pure Matteo Renzi: "Tenterò di ricucire, farò uno sforzo per ricostruire uno spirito unitario", ha anticipato il segretario confessando di sentire su di sé "tutto il peso di questa responsabilità". Il Pd deve solo sperare di non tornare alle urne, perché con le diatribe interne, sarebbe un vero e proprio suicidio. Anche se il governo dovesse resistere, il problema si porrebbe ugualmente: "Le regionali in Umbria, quelle in Calabria, e soprattutto quelle in Emilia Romagna".

"Farò di tutto per riaprire un dialogo e verificare le condizioni di un passo avanti insieme, di un terreno di confronto su cui ritrovarci", ha garantito il segretario. In tanti sono corsi a salvare Zingaretti, tra questi anche Renzi. Prima di partire per la Cina, dove resterà una settimana, l'ex premier ha invitato a non fare polemiche interne, né sulla segreteria, né sulle amministrative perse. Ribadendo - prosegue il quotidiano di Carlo Verdelli - che il nemico non è dentro il Pd bensì nella Lega e nei Cinque Stelle. Come lui le tentano tutte anche Paolo Gentiloni, Dario Faranceschini, Carlo Calenda e Maurizio Martina. Ma chissà se la loro militanza basterà a tenere unito un partito in declino.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media