Cerca

C'era una volta un amico

Alessandro Di Battista e il "Luigi stai sereno". Retroscena M5s: il piano per far fuori Di Maio

24 Giugno 2019

1
Alessandro Di Battista e il "Luigi stai sereno". Retroscena M5s: il piano per far fuori Di Maio

Tra i parlamentari grillini gira una freddura: "Luigi, stai sereno". Brutte notizie per Luigi Di Maio, che rischia di fare con Alessandro Di Battista la fine che a inizio 2014 Matteo Renzi fece fare a Enrico Letta. Rosolato per qualche settimana e poi cotto a puntino e cacciato da Palazzo Chigi. 

Il retroscena del Corriere della Sera sulla crisi interna al Movimento 5 Stelle e il grande scontro tra i due ex grandi amici gronda veleno. Si parla di "manovre sottotraccia, che nessuno ammetterebbe mai", tra Camera e Senato. "Nel team di Di Maio - si legge - il timore è che Di Battista si stia ritagliando il ruolo del guastatore" e che molti parlamentari stiano lavorando per puntellare Dibba nel ruolo di anti-Di Maio e preparargli il terreno per la staffetta come capo politico del Movimento. "L'apertura al secondo mandato è una polpetta avvelenata", commenta con il Corsera un senatore amico del vicepremier. "Alessandro aveva deciso di rinunciare al ruolo in segreteria, ma ora ha cambiato idea - confida sempre al quotidiano milanese un esponente di governo -. Ha capito che non si vota e vuole un ruolo per ricostruire il rapporto con la base".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agosvac

    24 Giugno 2019 - 16:04

    A me Di Maio non piace ma mi piace ancora meno Di Battista. Nessuno dei due sembra avere la capacità di riconoscere i veri problemi di questo movimento creato dal comico grillo a sua immagine e somiglianza cioè come una barzelletta di quelle che neanche fanno ridere. Sono i programmi balordi dei 5 stelle che fanno perdere voti, non Di Maio come non sarà Di Battista a fare guadagnare voti.

    Report

    Rispondi

media