Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maria Giovanna Maglie sull'inciucio Pd-M5s: "Metto mano alla pistola, golpisti. Temete la nostra ira"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

La voce continua a farsi sentire da più parti, a levarsi con maggiore insistenza. Soprattutto dopo gli echi dell'inchiesta sui fondi russi, indagine che pare costruita in modo perfetto per colpire Matteo Salvini e che non a caso viene cavalcata dal M5s. La voce che continua a farsi sentire è quella di una possibile crisi di governo, la cui evoluzione porterebbe a un Giuseppe Conte bis in cui però la maggioranza sarà di grillini e Pd. Voce che fa letteralmente imbufalire Maria Giovanna Maglie, la quale dice la sua su Twitter. Senza peli sulla lingua né reticenze: "Se leggo ancora una volta che i 5 Stelle sono pronti al governo col Pd, Conte bis benedetto da Sergio Mattarella, metto mano alla pistola. Non è il 1992 e non è neanche il 2011, temete l'ira del popolo". Dunque gli hashtag: #inciucioni, #golpisti. Messaggio chiaro. Anzi, chiarissimo. Leggi anche: "Li sai far tacere?": la Maglie demolisce Luigi Di Maio Di seguito il tweet di Maria Giovanna Maglie: Se leggo ancora una volta che i #5stelle sono pronti al #governocolPD, Conte bis benedetto da Mattarella, metto mano alla pistola. Non è il 1992 e non è neanche il 2011, temete l'ira del popolo, #inciucioni #golpisti— Mariagiovanna Maglie (@mgmaglie) July 17, 2019

Dai blog