Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicola Porro contro Alfonso Bonafede: "Manette agli evasori? Scemenza, stupidaggine enorme"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Negli ultimi giorni, nel mirino di Nicola Porro ci è finito Alfonso Bonafede. Non una assoluta novità, va detto: già tempo fa il conduttore di Quarta Repubblica picchiò duro contro il ministro della Giustizia grillino. E ora è tornato a farlo per le "manette agli evasori", per il decreto fiscale al quale Bonafede sta lavorando e che prevede un pesantissimo inasprimento delle pene per gli evasori. Tema che, eufemismo, non intercetta il favore di Porro, che lo dice chiaro e tondo su Twitter rilanciando un suo articolo: "Bisogna avere il coraggio di gridare ad alta voce che le manette agli evasori sono la stupidaggine più grossa che si può fare in questo momento per tre motivi". E nel pezzo, dunque, Porro spiega quali sono le tre ragioni per cui gli evasori in carcere sono "una scemenza". Leggi anche: "Chiamate un'ambulanza": Otto e Mezzo, Nicola Porro inchioda Franceschini Bisogna avere il coraggio di gridare ad alta voce che le manette agli evasori sono la stupidaggine più grossa che si può fare in questo momento per 3️⃣ motivi... ✍️⤵️https://t.co/E7XbUVM9qH— Nicola Porro (@NicolaPorro) October 13, 2019 Clicca qui per leggere l'articolo di Nicola Porro

Dai blog