Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sondaggio Pagnoncelli per DiMartedì, il 53% favorevole allo Ius culturae: Di Maio tradito dai grillini

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Forse c'è il clamoroso sondaggio di Nando Pagnoncelli per DiMartedì dietro l'accelerazione del Pd sullo Ius soli e lo Ius culturae. Al di là di quella che Augusto Minzolini definiva sul Giornale una strategia politica un po' "arruffata" ma precisa, la radicalizzazione delle proposte per sfidare Matteo Salvini con le sue stesse armi, forse negli uffici del Nazareno hanno dati in controtendenza rispetto al clima politico nazionale sull'immigrazione. Leggi anche: "Lo Ius soli ne è l'esempio". Vittorio Feltri, sentenza tombale su Zingaretti Secondo Pagnoncelli, il 53% degli intervistati si dice favorevole allo Ius culturae, vale a dire la cittadinanza a figli di immigrati dopo un ciclo di studi (i 5 anni delle scuole elementari) e solo il 38% contrario. Un colpo a sorpresa visto che non solo Lega e FdI, ma anche il Movimento 5 Stelle si dice contrario al tema. Segno che parte dei loro elettori (presumibilmente, i grillini) non si rispecchia nelle posizioni dei loro leader. E Luigi Di Maio, che nelle stesse ore ha concesso un'intervista al Corriere della Sera in cui ha ribadito il suo no alla cittadinanza ai figli di stranieri, potrebbe ritrovarsi ancora una volta in minoranza nel suo stesso Movimento.

Dai blog