Cerca

politica

M5S, stasera riunione dei 'critici'

Nel messaggio viene evidenziata la necessità di "arrivare agli stati generali con un documento condiviso" perché "abbiamo la responsabilità di pensare insieme a come costruire le basi per il futuro senza attendere che altri decidano per noi"

15 Gennaio 2020

0
M5S, stasera riunione dei 'critici'
Nel messaggio viene evidenziata la necessità di "arrivare agli stati generali con un documento condiviso" perché "abbiamo la responsabilità di pensare insieme a come costruire le basi per il futuro senza attendere che altri decidano per noi"

Roma, 15 gen. (Adnkronos) (di Antonio Atte) - di Antonio Atte

Riunione dei 'dissidenti' 5 Stelle questa sera a Palazzo Valdina. L'incontro è stato convocato per discutere della situazione politica nel M5Sin vista degli stati generali di marzo. "Carissimi - si legge nel messaggio di convocazione, visionato dall'Adnkronos - oggi mercoledì 15 gennaio dalle ore 19 alle 21 abbiamo organizzato insieme ai colleghi del Senato un incontro presso la Sala delle Stelle di Palazzo Valdina per scambiare le nostre opinioni sulle eventuali proposte in vista degli stati generali".

Nel messaggio viene evidenziata la necessità di "arrivare agli stati generali con un documento condiviso e secondo un metodo partecipato e collegiale, giocando un ruolo pro-attivo e non passivo nel nostro Movimento" perché "abbiamo la responsabilità di pensare insieme a come costruire le basi per il futuro senza attendere che altri decidano per noi. Qualunque contributo è il benvenuto". Al termine della riunione - a cui dovrebbero partecipare, tra gli altri, i senatori Emanuele Dessì, Mattia Crucioli, Primo Di Nicola - ci sarà una cena "conviviale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Gregoretti, Giancarlo Giorgetti: "La maggioranza vuole il processo politico, la gente sta con Matteo Salvini"

Giorgetti contro il Pd: "Ci deridono per i comizi? Loro organizzano  solo giovanotti che cercano di impedirli"
Luigi Di Maio corregge il tiro dopo la gaffe: "Italia informata dagli Usa subito dopo il blitz a Soleimani"
Paolo Becchi sulla legge elettorale: "La Consulta può ammazzare il maggioritario e favorire l'ingovernabilità"

media