Cerca

I verdetti delle urne

Emilia Romagna, proiezioni: Bonaccini stacca Borgonzoni. Ma Lega e Fdi superano i partiti di governo

27 Gennaio 2020

4
Stefano Bonaccini

I dati delle terze proiezioni Rai, quelle del consorzio Opinio per Bruno Vespa e Porta a Porta, parlano chiaro: l'Emilia Romagna rischia di restare rossa. Si consolida infatti il vantaggio di Stefano Bonaccini, dato al 49,7% contro il 44,7% di Lucia Borgonzoni. Inesistente il M5s, che con Simone Benini viene dato al 3,8 per cento. Un trend emerso sin dagli exit-poll e dai successivi dati. Anche Matteo Salvini, in una anticipatissima conferenza stampa, sembrava aver fiutato l'odore della sconfitta, ricordando come comunque "per la prima volta in 70 in Emilia Romagna c'è stata partita. Sono orgoglioso per quanto fatto, comunque vada", ha aggiunto il leader della Lega, a cui potrebbe non essere riuscita la spallata in grado di far crollare il governo Pd-M5s.

In Calabria la partita invece era già chiusa sin dagli exit-poll, confermati dalle proiezioni: stravince il centrodestra. Alla seconda proiezione Swg, Jole Santelli veniva data al 53,7%, contro il 30% raccolto da Filippo Callipo del centrosinistra. Un risultato ampiamente atteso: la partita più importante, infatti, era in Emilia.

A consolare Salvini, in caso di sconfitta, i dati relativi ai partiti in Emilia Romagna, anticipati da Porta a Porta con la terza proiezione. La Lega è in lizza per essere primo partito: viene infatti data al 31,7%, davanti al Pd quotato al 31,3 per cento. Benissimo anche Fratelli d'Italia, al 9,7 per cento. Dunque la lista Bonaccini presidente viene data al 5,9%, infine il disastro del M5s, dato come partito al 5,2 per cento. La Lega, insomma, prima forza o seconda per pochissimo distacco nella roccaforte rossa: un risultato che non può essere sottovalutato, né passare in sordina. Ma non solo: Lega e FdI staccano per distacco Pd e M5s. L'Italia, insomma, si riscopre un poco più sovranitsa.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlito58

    27 Gennaio 2020 - 03:57

    Lì ce l'hanno fatta ancora per stavolta ....... e per un pelo .... Ma basta vedere l'andamento del "grafico" dei consensi ricevuti dal PD negli ultimi anni per capire al prossimo giro ..... per loro sarà una sconfitta schiacciante anche in emilia.

    Report

    Rispondi

  • marcadabollo

    27 Gennaio 2020 - 03:35

    il pidi si é andato a comperare voti semplicemente. inoltre con il voto disgiunto tanti avranno cannato. d'ogni modo anche se c'é un 10% di distacco, se fossi nel pidi mi nasconderei sottoterra. ormai é alla frutta. possono giusto fare merenda con le sardine, altri ebeti da compagnia senza una idea in testa e solo tarli.

    Report

    Rispondi

  • culoneinchiavab

    27 Gennaio 2020 - 02:24

    E Pizzarotti che sostiene i Cartelli dell' Accoglienza ... Grillo ha ragione è inadeguato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Ecco chi sono i veri sciacalli". Coronavirus, Bechis inchioda Conte & Co: il video clamoroso

Coronavirus, la risposta dei ragazzi veneti alla giornalista: "Paura? No, noi abbiamo l'alcol. Ci proteggerà"
Coronavirus, l'annuncio di Attilio Fontana: a quanto sono arrivati gli infetti in Lombardia
Coronavirus, l'allarme del professore Ippolito: "È una guerra che vogliamo combattere"

media