Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Matteo Salvini sul Parlamento chiuso: "Le cassiere lavorano e noi no? Forse vogliono fare tutto da soli"

  • a
  • a
  • a

Matteo Salvini si rivolge direttamente al premier Giuseppe Conte e al presidente Sergio Mattarella: “La richiesta è che i parlamentari possano fare i parlamentari. I medici sono in ospedale? Sì. Le cassiere sono al supermercato? Sì. I farmacisti tengono aperte le farmacie? Sì”. È chiaro il punto di vista del leader della Lega, che considera fondamentale il ruolo del Parlamento nella gestione dell’emergenza coronavirus. “Non si capisce perché la Camera e il Senato debbano rimanere chiusi in un momento così delicato. Abbiamo tante idee da suggerire - sottolinea l’ex ministro - ed esperienze dai territori da portare. Non è una perdita di tempo fare il nostro lavoro dall’opposizione per migliorare i provvedimenti”. Insomma, Salvini ribadisce ancora una volta di essere pronto a collaborare affinché l’Italia riparta il prima possibile, a meno che “al governo non pensino di fare tutto da soli”. 

Dai blog