Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Laura Boldrini e il coronavirus, modulo di autocertificazione poco "inclusivo": "Aggiungere a/o, non solo maschi e femmine"

  • a
  • a
  • a

A Laura Boldrini non piace il modulo dell'auto-certificazione da coronavirus. Questione di... genere: sarebbe poco "inclusiva". “Ancora non scatta questo automatismo - spiega candida l'ex presidente della Camera a Un giorno da Pecora, su Rairadio 1 -, c'è il genere maschile e quello femminile, ma io sono ottimista: ci si arriverà. Non costa nulla inserire una cosa come 'o/a', così da non far sentire nessuno escluso. Ma si fa ancora molta fatica a recepire questo semplice concetto".

 

Più facile, magari, spostare direttamente tutta la sede del Parlamento all'Eur per diminuire i rischi di contagio, come proposto dalla stessa deputata eletta alla Camera con LeU e passata al Pd lo scorso settembre: "Hanno detto che sarebbe troppo complicato, ma lo è ogni situazione". In fondo, riflette la Boldrini, è complicato "anche il voto a distanza e quello a ranghi ridotti. Non c'è una soluzione che non presenti dei problemi",

Dai blog