Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Daniela Santanchè contro Repubblica: "L'inno a Roma un inno fascista? Vergogna, ignoranti"

Daniela Santanchè

  • a
  • a
  • a

La vergogna di Repubblica contro Fratelli d'Italia smascherata da Daniela Santanchè. Già, perché il partito di Giorgia Meloni ha rivolto degli auguri di buon anno a tutti gli italiani con "l'inno fascista in sottofondo", scrive il giornale diretto da Maurizio Molinari. E ancora, scrivono che si tratterebbe dello "stesso brano scelto da Benito Mussolini come inno ufficiale del Movimento sociale italiano". Bene, sono tutte balle. "Ecco a voi i giornaloni di sinistra: pur di attaccare Fratelli d’Italia La Repubblica arriva a considerare fascista L’Inno a Roma, scritto nel 1919 da Puccini! Che vergogna (e quanta ignoranza) certa informazione", tuona la Santanchè sui social. Già, perché L'inno a Roma non è un inno fascista, ma un brano di Puccini del 1919. E ancora, il brano - spiega FdI sui social - "non può essere stato scelto da Mussolini per l'Msi perché è morto nel 1945 e l'Msi fu fondato nel 1946", concludono.

 

 

Dai blog