Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi, il retroscena dall'aula del Senato: "Quelli di Italia Viva sono tutti fuori". La voce: no alla fiducia, Conte cade

  • a
  • a
  • a

Tutta la truppa di Italia Viva è fuori dall'aula del Senato, eccetto Teresa Bellanova. A riferirlo è Paolo Celata, inviato di Enrico Mentana per la MaratonaMentana su La7. Motivo? "Stanno decidendo se astenersi o votare no alla fiducia". "Questo significherebbe che cade il governo", sottolinea il direttore del TgLa7. Si andrebbe, dunque, verso un esito sorprendente, anche se l'escalation verbale di Matteo Renzi, durissimo contro il premier nel suo intervento a Palazzo Madama, lasciava presagire il peggio per il presidente del Consiglio.
 

 

 

"Se Giuseppe Conte potesse - sottolineava Tommaso Labate del Corriere della Sera - si riprenderebbe tutta Italia Viva, dalla Boschi alla Bellanova alla Bonetti e Rosato. Tutti, tranne Renzi". Questa crisi di governo è appesa soprattutto al pessimo rapporto personale tra il premier e il leader di IV. Che non a caso, ricordava Marco Damilano, direttore dell'Espresso, voleva far cadere Conte già il 21 febbraio del 2020, prima che l'Italia entrasse nella spirale della pandemia. "Il giorno di Codogno, tutti i giornali aprivano con i retroscena su Renzi, pronto a chiedere la sfiducia su Bonafede e far cadere il governo". Quasi un anno dopo, e un'era geologica e politica, siamo tornati al punto di partenza.

Dai blog