Cerca

Pdl: 'i toscani' malpancisti della prima ora con Alfano, Berlusconi non si tocca/Adnkronos

Politica

10 Ottobre 2011

0

Roma, 10 ott. - (Adnkronos) - Sono tutti berlusconiani della prima ora e toscani doc. Difendono a spada tratta la leadership di 'Silvio', che ''non deve fare un passo indietro'' ma riprendere in mano le redini della situazione. Confidano nell'operato di Angelino Alfano, purche' faccia presto: il Pdl ''ha bisogno di nuovo slancio e piu' radicamento sul territorio''. E, se serve, va allargata la maggioranza, guardando ai moderati del Terzo Polo. Sono stati i primi a criticare la gestione del partito un anno fa (''basta con le decisioni dall'alto, piu' confronto interno'', chiedevano) e a denunciare l'immobilita' del governo, soprattutto sul fronte economico.

Nel pieno delle polemiche sui maldipancia di Beppe Pisanu e degli scajoliani, non vogliono esser chiamati frondisti, ma soltanto ultralealisti. Nel senso di ultraleali al programma di governo con il quale Berlusconi ha vinto le elezioni del 2008. Di fatto pretendono che il Cavaliere, o chi per lui, in questo caso il segretario del partito Alfano, torni a fare il Berlusconi, come nel '94. Vale a dire rispolveri il 'credo' del 'meno tasse, meno Stato e riforme strutturali'. Anche a costo di rispondere a muso duro alla Lega. Nelgi ultimi giorni molti di loro hanno avuto contatti con Pisanu e l'ex ministro dello Sviluppo: ad entrambi hanno spiegato che preferiscono Berlusconi a governi di transizione guidati da altri leader.

''Abbiamo rotto gli argini prima degli altri -ricorda Deborah Bergamini- Gia' nel settembre del 2009, al coordinamento regionale di Viareggio, presentammo un documento molto critico per denunciare la gestione oligarchica del partito. Nella primavera dell'anno dopo, abbiamo confermato tutta la nostra preoccupazione, perche' la situazione ci sembrava piu' grave delle altre, visto anche il calo dei voti e dell'affluenza in Toscana. Oggi, pero' -sostiene- le cose sono cambiate, c'e' un nuovo segretario, Alfano che sta facendo un buon lavoro, ha il mio appoggio. Vedo che il partito si sta dando una serie di regole, per essere piu' aperto alle istanze del territorio, vediamo che stagione si apre''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media