Cerca
Logo
Cerca
+

Lavoro: Uil Catania, in citta' gravissime carenze di organico negli uffici pubblici

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Catania, 19 dic. - (Adnkronos) - ''In questi anni il progressivo dimezzamento degli uffici accompagnato dalla criminalizzazione dei lavoratori pubblici non ha certo prodotto risultati, se non sul piano meramente contabile. Sguarnire a Catania persino i Pronti soccorsi, creare buchi in organico che variano dal 20 al 40 per cento in presidi essenziali della sicurezza come Questura, Prefettura e strutture penitenziarie, indica soltanto la volonta' di smantellare lo Stato negando diritti elementari ai cittadini''. Lo afferma in una nota il segretario provinciale della Uil di Catania, Angelo Mattone. Mattone aggiunge che ''una politica che voglia davvero definirsi tale non puo' chiedere, anzi imporre solo e sempre rinunce a lavoratori, pensionati, giovani e donne, mentre non sembra concretamente disposta a tagliare rami secchi, privilegi e prebende in casa propria. Questa e' una battaglia di equita', di civilta', cui la Uil non e' disposta a rinunciare specialmente in questa provincia che e' luogo-simbolo della protesta nazionale del pubblico impiego''. ''Proprio da Catania - evidenzia- dove la Uil e le proprie organizzazioni di categoria Uil Fpl e UilPa con i segretari Stefano Passarello e Armando Algozzino hanno denunciato ancora negli ultimi mesi le gravissime carenze negli organici degli uffici pubblici e i conseguenziali, inaccettabili disservizi ai danni dei cittadini, rilanciamo con forza le ragioni della protesta che in queste ore, in tutta Italia- conclude Mattone- sta mobilitando i lavoratori del pubblico impiego''.

Dai blog