Cerca
Logo
Cerca
+

Ue: Italia deferita a Corte giustizia per aiuti concessi a Ixfin spa

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

Bruxelles, 20 dic. - (Adnkronos) - La Commissione europea ha deciso di deferire l'Italia alla Corte di giustizia per il mancato rispetto di una decisione dell'ottobre del 2009 che stabiliva che Ixfin S.p.A., societa' operante nel settore del cosiddetto contract manufacturing, nonche' nel settore dei call center e della logistica, aveva beneficiato di aiuti di Stato illegali che dovevano essere restituiti. Finora, l'Italia non ha recuperato gli aiuti da Ixfin, che e' in procedura fallimentare dal 2006. ''Il controllo degli aiuti di Stato e' essenziale per evitare che la redditivita' delle imprese che non beneficiano di aiuti sia messa in pericolo dagli aiuti concessi ad altre, ma non puo' esservi controllo efficace se le decisioni della Commissione non sono rispettate,'' ha dichiarato il vice presidente della Commissione, responsabile per la Concorrenza Joaquin Almunia. Il 28 ottobre del 2009 la Commissione aveva stabilito che la garanzia sui prestiti concessa dall'Italia a Ixfin era incompatibile con le norme Ue, perche' non era stata seguita da un piano di ristrutturazione comprovante il ripristino della redditivita' della societa'. La garanzia comportava 15 milioni di euro in aiuti di Stato, poiche' Ixfin non avrebbe potuto ottenere dal mercato una garanzia a condizioni comparabili a quelle a cui era stata concessa dal governo italiano. Questo e' l'importo che l'Italia doveva recuperare o iscrivere ai crediti verso la massa nella procedura fallimentare entro quattro mesi dall'adozione della decisione, insieme agli interessi calcolati fino alla data in cui Ixfin e' stata dichiarata fallita.

Dai blog