Cerca
Logo
Cerca
+

Musica: Laura Pausini, per Capodanno a Roma concerto con ospiti a sorpresa (2)

default_image

Spettacolo

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - Dei sentimenti che prova per l'Italia, lei cosi' abituata a stare all'estero, risponde: ''Io sono innamorata del nostro Paese. Per me essere italiana e' una religione, un modo di vivere e di stare al mondo, e me ne rendo conto a maggior ragione quando sono all'estero. Noi italiani -continua- siamo un branco di fratelli. Confusionari, disorganizzati, ma passionali e legati tra noi. Per questo nella tourne'e in primavera cantero' in luoghi storici che definiscono l'identita' italiana''. Tra i suoi cantanti preferiti di quand'era ragazzina cita ''Luca Carboni, Raf, Eros Ramazzotti, Ligabue, e soprattutto Vasco. Avevo una venerazione anche per la Vanoni e per Anna Oxa. Oggi tra le giovani mi piace molto Noemi. Mi piaceva Amy Winehouse''. Infine, sull'ultimo lavoro la Pausini dichiara: ''Ho faticato molto a far passare l'idea che la mia musica non fosse solo romanticismo e melodia. A chi vuole davvero conoscermi, consiglio di ascoltare una canzone dell'ultimo disco. Si chiama 'Mi tengo'. E' la storia di una rottura ma anche delle cose che si scelgono di conservare al di la' del rancore. La canzone parla di una storia vera, il protagonista e' un ex fidanzato. La stessa persona de 'La solitudine'''.

Dai blog