Cerca
Logo
Cerca
+

Rc Auto: Verdi, a Bruxelles non hanno chiaro situazione Sud e Napoli

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

Napoli, 20 dic. - (Adnkronos) - "La Commissione Petizioni ci ha ascoltati, ma non ha ritenuto di esprimersi in modo chiaro rinviando ogni decisione ad una prossima seduta anche se a noi e' sembrato chiaro che non vogliono accogliere la nostra richiesta di intervento, visto che ci hanno addirittura invitati ad assicurarci con compagnie straniere. Prova evidente che non hanno chiaro il quadro del cartello che si e' creato al Sud e in particolare a Napoli e provincia". Lo dichiarano Francesco Servino dei Verdi campani e Pietro Avino del comitato 'Mo bast'', presenti nella commissione di cittadini meridionali che hanno promosso la raccolta di firme, oltre 73mila, contro il caro assicurazioni nel Sud Italia e che oggi e' stata ascoltata in Commissione Petizioni, al Parlamento europeo di Bruxelles. Con loro anche Angelo Genovese (Il Brigantino), Fernanda Catapano e Filomena Simone (Federconsumatori), Gianluca Ciro Servino (Terra). "La prossima mossa - spiega il commissario regionale dei Verdi campani Francesco Emilio Borrelli - deve essere di rivolgerci alla Corte di Giustizia Europea. Sul caro assicurazioni non bisogna indietreggiare di un millimetro". "Gravissima l' assenza di quasi tutti gli europarlamentari italiani - continuano Avino e Servino - e soprattutto di quelli meridionale, tranne Enzo Rivellini". "Oramai l'assicurazione su macchine e motocicli al sud - spiega Angelo Genovese - e' divenuta peggio di una vessazione che spinge tanti a non pagarla o ad aggirarla perche' economicamnete e socialmente insostenibile". "Vergognosa - ha tuonato Rivellini - la posizione ponzio pilatesca della Commissione. L' Europa dovrebbe essere dalla parte dei cittadini e non dei poteri forti e delle lobby".

Dai blog