Cerca
Logo
Cerca
+

Musica: Abbado, per l'Orchestra Mozart un 2012 che guarda all'Europa

default_image

Spettacolo

  • a
  • a
  • a

Bologna, 20 dic. (Adnkronos) - "Sono sempre piu' grandi le soddisfazioni che ricevo nel fare musica con l'Orchestra Mozart. E' una realta' che guarda sempre di piu' all'Europa, ed e' essa stessa formata da musicisti che provengono da quasi tutti i paesi del continente. Il prossimo anno saremo al Musikverein di Vienna, al Salzburger Festispiele, al Festival di Pasqua di Lucerna e alla Salle Pleyel a Parigi. Suoneremo anche in importanti teatri italiani, come il Farnese di Parma e il San Carlo di Napoli, oltre che alla Scala". Cosi' Claudio Abbado parla dell'attivita' dell'Orchestra Mozart per il 2012, presentata oggi. "Spesso -sottolinea il maestro- si sente dire che siamo in un periodo di crisi e quindi non si puo' investire nella cultura. Invece penso che proprio la cultura sia una efficace via d'uscita dalla crisi". "Sono lieto -aggiunge Abbado- che l'Orchestra Mozart mantenga le sue radici a Bologna. E' nata qui nel 2004 e qui e' cresciuta, con la sua sede presso la storica Accademia Filarmonica e con il grande sostegno della Fondazione Carisbo e del suo Presidente Fabio Roversi-Monaco". E sono due in effetti le direttrici su cui l'Orchestra Mozart ha impostato le proprie attivita', anche per il 2012: da una parte lo slancio verso l'Europa, con i prossimi concerti al Musikverein di Vienna, al ''Salzburger Festispiele'', al ''Lucerne Festival zu Ostern'' e alla Salle Pleyel di Parigi, passando per le piu' prestigiose istituzioni italiane, come il Teatro alla Scala; dall'altra l'attenzione verso il proprio territorio, con la stagione in abbonamento all'Auditorium Manzoni di Bologna e con le attivita' sociali, realizzate attraverso il Progetto Tamino, per l'ambito socio-sanitario, e il nuovo Progetto Papageno, per quello carcerario. (segue)

Dai blog