Cerca
Logo
Cerca
+

Emilia Romagna: Unioncamere, nel 2011 Pil al +0,9% ma per 2012 prevista stagnazione (3)

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - Dai dati del rapporto emerge, dunque, che nei primi nove mesi del 2011 l'export emiliano-romagnolo e' ammontato a circa 35 miliardi e 768 milioni di euro, ma nonostante la crescita sostenuta non si e' ancora raggiunto il livello di export del 2008 ad indicare quanto la caduta del 2009 fosse pesante. Tra i prodotti piu' gettonati all'estero, ci sono quelli metalmeccanici, seguiti dalla moda che segna un recupero del +15,7%. Segno negativo per il comparto della lavorazione dei minerali non metalliferi (-0,2%). Bene i prodotti chimici (+17,3%), mentre uelli agroalimentari sono cresciuti del 10,2%, circa 4 punti in meno rispetto all'aumento medio dell'export. Il mercato del lavoro e' risultato, tuttavia, positivo. Secondo l'indagine Istat sulle forze di lavoro, nei primi 6 mesi del 2011 l'occupazione e' cresciuta dell'1,5%, con una quota di persone in cerca di occupazione mediamente diminuite del 15%.

Dai blog