Cerca
Logo
Cerca
+

Caccia: Consiglio lombardia abroga articoli su deroga e richiami vivi

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Milano, 21 dic. (Adnkronos) - Il Consiglio regionale della lombardia, riunitosi oggi al Pirellone, ha abrogato alcuni articoli delle due leggi regionali ventarie, approvate quest'anno, inerenti la caccia in deroga e la cattura di richiami vivi, recependo cosi' l'invito del presidente della Giunta regionale, Roberto Formigoni, e ottemperando ad una nota inviata alla commissione Agricoltura dall'ufficio di presidenza del Consiglio regionale. Il provvedimento regionale era stato contestato in sede europea perche', consentendo la caccia in deroga della specie storno, fringuello, peppola, pispola e frosone, si violava un preciso articolo della direttiva comunitaria. Recependo le stesse motivazioni nel novembre scorso il Consiglio dei ministri aveva anche impugnato la legge lombarda sui richiami vivi. Da qui la decisione di intervenire anche su questa legge al fine di evitare il rischio di incorrere in sanzioni pecuniarie. Approvati poi tre ordini del giorno presentati da Mauro Parolini (Pdl), Alessandro Marelli (Lega Nord) e Gianantonio Girelli (Pd) con i quali si invita la Giunta regionale ad attivarsi presso le istituzioni nazionali ed europee perche', dal prossimo anno, la Lombardia possa legiferare in piena legittimita' sulla caccia in deroga e sull'utilizo dei richiami vivi.

Dai blog