Cerca
Logo
Cerca
+

Roma: violazione legge sugli stupefacenti, condannati fratelli Fasciani

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Roma, 21 dic. (Adnkronos) - Sono stati condannati a 26 anni ciascuno di reclusione per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti i fratelli Carmine e Giuseppe Fasciani, in carcere da due anni per violazione della legge sugli stupefacenti. Considerati al vertice di un gruppo che opera nella zona di Ostia, i fratelli Fasciani sono stati condannati dalla sezione penale del Tribunale di Roma presieduta da Paola De Marchis. Insieme con loro, per i quali il pubblico ministero Giuseppe De Falco aveva chiesto la condanna a 18 anni di reclusione ciascuno i giudici hanno condannato anche Marco Rao a 8 anni di reclusione. E' uno degli affiliati al gruppo. L'inchiesta era cominciata nel 2008 sulla base di alcune intercettazioni telefoniche e le indagini sono state svolte dai carabinieri del nucleo di Ostia. Prima dell'arresto al gruppo dei Fasciani erano stati sequestrati 27 chilogrammi di hashish e 2 chili e 800 grammi di cocaina. Contro la sentenza il difensore dei Fasciani Mario Giraldi ha annunciato ricorso in appello.

Dai blog