Cerca
Logo
Cerca
+

Trieste: crollo palco, anche Jovanotti a funerale vittima

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Trieste, 22 dic. - (Adnkronos) - Tanta gente e anche il cantante Jovanotti hanno voluto dare l'ultimo saluto a Francesco Pinna, lo studente lavoratore di 20 anni che il 12 dicembre scorso, al palazetto dello sport, e' stato travolto e ucciso dal crollo del palco dove quella stessa sera avrebbe dovuto esibirsi il cantante. Alle 9 del mattino tante persone affollavano la cappella mortuaria del cimitero di Sant'Anna, dove c'era la salma del ragazzo, studente di ingegneria triestino che per guadagnare qualche euro era stato ingaggiato per l'allestimento dell'impalcatura. Jovanotti, che ieri sera aveva fatto una visita privata alla famiglia, ha voluto salutare Francesco proprio alla cappella mortuaria. E' arrivato con alcuni componenti del suo staff, si e' soffermato per alcune decine di minuti e poi e' ripartito sul suo Suv nero. La Messa si e' svolta alle ore 11 alla Chiesa del Sacro Cuore di Gesu', in via del Ronco, officiata dall'arcivescovo Giampaolo Crepaldi. Nella chiesa gremita, spiccava la compostezza, pur nel terribile lutto, dei Pinna, una famiglia molto credente che sembra essersi fatta una ragione della terribile prova. Tanto che la sorella maggiore di Francesco, Caterina, durante la funzione ha invitato "non siate arrabbiati per la morte di mio fratello, Francesco non lo avrebbe voluto. Svuotate i vostri cuori dalla rabbia. Dobbiamo ringraziare Dio che ce lo ha mandato e che ora se lo e' ripreso come un angelo". (segue)

Dai blog