Cerca
Logo
Cerca
+

Salute: a istituto di Candiolo scoperte nuove proprieta' antitumorali di farmaco sperimentale (2)

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - ''Si e' accertato - spiegano Bardelli e Bussolino - che il Plx472O non solo agisce sulla cellula tumorale bloccandone la crescita, ma ha anche un effetto inatteso sul sistema vascolare del tumore''. I ricercatori hanno infatti scoperto che il Plx472O migliora la perfusione ematica del tumore e l'ossigenazione con due conseguenze, facilitare l'arrivo di altri farmaci al tumore, consentendo di ridurre le dosi di chemioterapici utilizzati nel trattamento e migliorare l'ossigenazione del tessuto riducendo l'ipossia, solitamente causa della maggior aggressivita' e della comparsa di metastasi''. ''Questa scoperta - sottolineano ancora Bardelli e Bussolino - rivoluziona le prospettive delle attuali terapie antiangiogenetiche, utilizzate ampiamente nel trattamento di molti tumori solidi, dimostrando che e' possibile intervenire sull'angiogenesi tumorale non solo inibendola, ma anche cambiando e migliorando le caratteristiche funzionali del sistema vascolare del tumore''. ''Questa - concludono Bardelli e Bussolino - e' un'ulteriore tappa nella lotta contro il cancro che si sta globalizzando e allarga il fronte, avendo compreso la necessita' di studiare e colpire le vie di comunicazione tra la cellula tumorale e il microambiente che la circonda. Infatti il destino di un tumore verso una veloce progressione, o nel permanere in uno stato di quiescenza, dipende sia dalle caratteristiche genetiche della cellula neoplastica sia dalle molecole e dei vasi sanguigni che circondano il tumore''.

Dai blog