Cerca
Logo
Cerca
+

Ambiente: controlli su diossine Taranto, dati sotto limite legge Regione (4)

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - Fino al 1994 erano funzionanti due impianti di agglomerazione, AGL1 e AGL2, con emissione annua stimata di diossine di circa 800 grammi. Poi ci sono stati i primi interventi (per esempio gli elettrofiltri Meep) e quindi le emissioni sono calate a 450. Il decreto legislativo nazionale 152 del 2006 ha fissato il limite in 100 nanogrammi a metro cubo di diossine espresse in tossicita' equivalente. Nel 2007-2008 i primi campionamenti per conto di Arpa (di una multinazionale svizzera e di un consorzio interuniversitario di Venezia-Porto Marghera) attestarono 8 nanogrammi al metro cubo, abbondantemente entro i limiti della legge italiana ma molto al di sopra di altre nazioni (Germania, Austria, Gran Bretagna, Canada, Belgio ecc.). La produzione annua stimata di diossine era di 200 grammi. Dopo l'istituzione di un laboratorio diossine dell'Arpa Puglia a Taranto, arrivo' a dicembre del 2008 la legge regionale con limiti molto piu' bassi da raggiungere con una serie di step successivi: 2.5 nanogrammi entro marzo 2009 e 0.4 entro dicembre 2010. (segue)

Dai blog