Cerca
Logo
Cerca
+

Mafia: testimone giustizia riceve cartella esattoriale da 85mila euro

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Roma, 27 dic. (Adnkronos) - "Ancora una volta Ignazio Cutro' subisce la scandalosa inefficienza dello Stato italiano. La cartella esattoriale da 85mila euro notificata al testimone di giustizia, infatti, doveva essere bloccata dalla sospensione prefettizia. Purtroppo lo Stato continua a non dare risposte esaurienti a chi ha denunciato e si e' ribellato all'oppressione mafiosa mettendo a repentaglio la propria vita, e questo non puo' certo indurre commercianti e imprenditori a fare la scelta giusta, ovvero denunciare". Cosi' Sonia Alfano, europarlamentare e responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia di Italia dei Valori, commenta la vicenda che vede il testimone di giustizia Ignazio Cutro' ''in balia di debiti legati alle proprie denunce che hanno fatto condannare la cosca Panepinto a un totale di oltre settant'anni di carcere''. "Sono al fianco di Cutro' nella sua battaglia contro Cosa Nostra - prosegue l'europarlamentare - e soprattutto invito le istituzioni a non voltarsi dall'altra parte. Ignazio ha deciso di stare dalla parte dello Stato, dimostrandosi cittadino onesto e coraggioso, e per questo merita rispetto e sostegno. Come puo' Cutro' pagare i debiti - chiede Alfano - se gli e' impedito persino di far ripartire la propria azienda? Lo Stato deve garantire ai testimoni di giustizia non solo la sicurezza personale ma anche la propria gratitudine. Con fatti concreti e massima attenzione su ogni singolo caso", conclude.

Dai blog