Cerca
Logo
Cerca
+

Tav: nuova lettera a Monti dalla Val di Susa, progetto non giova a Paese

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Roma, 27 dic. (Adnkronos) - Nuova lettera per il presidente del Consiglio, Mario Monti, dal fronte anti-Tav. A scrivere al premier Sandro Plano, presidente della Comunita' Montana Valle Susa e Val Sangone, e Girolamo Dell'Olio, presidente dell'Associazione di volontariato Idra. "Leggiamo che ancora oggi - si legge in un passaggio della missiva - le forze politiche che sostengono il Suo governo ribadiscono la volonta' di imporre al Paese investimenti in grandi infrastrutture segnati da pesanti criticita' come fossero fattori di crescita. Ci permettiamo quindi di ribadire la nostra convinzione, suffragata dall'opinione di esperti di rango, che perseverare nell'adozione di quel modello nefasto di investimenti 'capital intensive' e a sviluppo fuori controllo non soltanto non gioverebbe alla creazione di occupazione quantitativamente significativa, qualitativamente sana e duratura, ma produrrebbe al contrario un'ulteriore crescita del gia' gigantesco debito pubblico. "Senza peraltro giovare - aggiungono Plano e Dell'Olio - alla soddisfazione di alcune delle vere esigenze nazionali: il trasporto pubblico di massa su ferro, la manutenzione delle infrastrutture, la difesa idrogeologica del territorio, la miriade di piccole opere ad alta intensita' di lavoro necessarie".

Dai blog