Cerca
Logo
Cerca
+

Sanita': interrogazione Pd, Citta' Salute Milano sara' delocalizzata? (2)

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Ecco perche' i consiglieri del Pd nell'interrogazione chiedono se "si intenda mantenere l'obiettivo in essere con il progetto precedente e, in caso affermativo, se verranno coinvolte le stesse strutture sanitarie e gli stessi soggetti o, in caso contrario quali saranno le modifiche eventualmente apportate all'accordo di programma" riguardo a "soggetti coinvolti, accorpamento di strutture, opere viabilistiche, mission". La lista di domande e' lunga: gli autori dell'interrogazione puntano a capire "per quali motivi, a soli due anni dalla sua costituzione si sia deciso di chiudere un consorzio che avrebbe dovuto avere una durata almeno decennale; a quanto ammontavano realmente i fondi di provenienza pubblica (Stato e Regione) e privati gia' assegnati al Consorzio e dove verranno eventualmente dirottati; a quale soggetto si intende assegnare la realizzazione e la gestione del progetto in tutte le sue fasi, a partire dalla gara d'appalto per arrivare al collaudo finale". E ancora: "Saranno comunque garantite le risorse di natura privata (80 milioni) previste dall'accordo di programma" stipulato nel 2009? "In qualsiasi caso si intende procedere in accordo con il comune di Milano? Potra' essere rispettato il cronoprogramma fissato all'atto della costituzione del consorzio", in cui - ricorda il Pd - e' prevista entro luglio 2012 la partenza dei lavori ed entro fine 2016 l'avvio della nuova Citta' della Salute?".

Dai blog