Cerca
Logo
Cerca
+

Nuoro: resiste abigeato e aumentano le truffe

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Nuoro, 28 dic. - (Adnkronos) - Sono stati 5.793 i reati perseguiti dai carabinieri del Comando provinciale di Nuoro, circa l'87% del totale di quelli consumati, 332 persone arrestate ed indagandone in stato di liberta' 1.893. I reati sono, nel complesso, diminuiti di circa l'8% rispetto al 2010 mentre e' cresciuta la percentuale di quelli per i quali si e' arrivati all'identificazione degli autori (26%). In dettaglio sono diminuiti: gli omicidi (3 nell'anno in corso 6 nel 2010), le rapine (-15%) - in particolare quelle in abitazione -16% e ai danni degli esercizi commerciali (-9%). Anche quelle ai danni degli anziani, fenomeno che allo stato desta maggiore allarme sociale, si sono ridotte (12 episodi contro i 17 del 2010). Diminuiscono i furti (-6%), in particolare i furti ai danni di esercizi commerciali (-18%), mentre la percentuale di quelli per i quali si arriva all'identificazione degli autori e' lievemente cresciuta (6%), i danneggiamenti (-14%) e gli incendi (-62%). Sono i dati dell'attivita' operativa dei carabinieri del Comando provinciale di Nuoro, nelle provincie di competenza, Nuoro e Ogliastra, nell'anno 2011, illustrati stamani dal comandante provinciale colonnello Vincenzo Bono, nel corso di una conferenza stampa. Sempre di rilievo i reati relativi all'illecita detenzione di armi da fuoco. Nel corso del 2011 sono stati sequestrati complessivamente 151 tra fucili e pistole, 27 Kg di esplosivo, 64 metri di miccia e arrestate 30 persone ed indagate in stato di liberta' 200. (segue)

Dai blog