Cerca
Logo
Cerca
+

Sicilia: Ugl su allarme delocalizzazione, a rischio 7mila posti di lavoro

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

Palermo, 28 dic. - (Adnkronos) - ''Malgrado le insistenti preoccupazioni espresse dal sindacato in merito al fenomeno della delocalizzazione, che soltanto in Sicilia potrebbe comportare la perdita di oltre 7 mila posti di lavoro, ad oggi la politica e le istituzioni hanno dimostrato la piu' totale indifferenza. L'Ugl denuncia la grave mancanza di attenzione ad oggi manifestata e preannuncia nuove iniziative di contrasto rispetto alla scelta di grandi e piccoli gruppi industriali, che trasferiscono la loro produzione in aree geografiche dove i costi del lavoro sono piu' bassi, penalizzando cosi' i lavoratori nostrani''. E' quanto si legge in una nota diffusa dal segretario regionale delle Telecomunicazioni Daniele Ruisi. ''Il fenomeno dell'esternazionalizzazione - precisa l'esponente dell'Ugl - non riguarda solo il mondo dei call center e, piu' in generale, delle telecomunicazioni, bensi' svariati settori della vita produttiva del nostro Paese: ecco perche' il sindacato, a seguito della manifestazione nazionale tenutasi a Palermo lo scorso 28 maggio, prosegue nella campagna di sensibilizzazione avviata a livello nazionale, anche attraverso una raccolta di firme promossa nelle piazze di tutta Italia''. (segue)

Dai blog