Cerca
Logo
Cerca
+

Bpm: Aduc, sottoscrittori convertendo devono far causa individualmente

default_image

Finanza

  • a
  • a
  • a

Milano, 29 dic. (Adnkronos) - Per i sottoscrittori del prestito obbligazionario ''Convertendo 2009/2011 6,75%'' della Banca Popolare di Milano che intendano provare a recuperare una i soldi investiti, "la prima cosa da fare e' richiedere individualmente il risarcimento alla banca. Questa richiesta non preclude nessuna azione futura, neppure una eventuale azione collettiva che venisse accolta dai giudici". Lo spiega, in una nota, l'Aduc. Oggi, ricorda l'associazione, "i circa 15mila piccoli risparmiatori, clienti della Banca Popolare di Milano, che hanno avuto la malaugurata sorte di accettare i consigli della propria banca e sottoscrivere il prestito obbligazionario definito ''Convertendo 2009/2011 6,75%'' vedranno convertire le proprie obbligazioni in azioni della Banca Popolare di Milano". "Per ogni 100 euro di obbligazione sottoscritta - prosegue l'associazione - riceveranno 36,9 azioni della banca che oggi hanno un valore, ciascuna, di 0,3 euro, quindi circa 11 euro ogni 100. Una perdita pari all'89% del capitale iniziale sottoscritto". (segue)

Dai blog