Cerca
Logo
Cerca
+

Rifuti: al via il piano interprovinciale di Firenze, Prato e Pistoia (3)

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

(Adnkronos) - Gli obiettivi Il Piano si pone obiettivi ambiziosi. Per quanto riguarda la produzione dei rifiuti, ci si pone l'obiettivo di una tendenziale stabilizzazione: nel 2010 la produzione dei rifiuti per l'ATO Toscana Centro e' stata di circa 1 milione e 10 mila tonnellate, mentre al 2021 si prevede la produzione di 1 milione e 57 mila tonnellate. Per quanto riguarda la raccolta differenziata il Piano prevede il 65% al 2015, a fronte del 43,99% certificato al 2010 nell'ATO Toscana Centro. Questo significherebbe passare da circa 600.000 tonnellate di rifiuti indifferenziati, e quindi da smaltire in impianti, del 2010, a circa 400.000 nel 2015. Gli strumenti per il raggiungimento degli obiettivi del Piano : stop all'aumento dei rifiuti, differenziata al 65%, riciclo Il Piano Interprovinciale contiene la definizione degli strumenti attraverso cui arrivare al raggiungimento degli obiettivi: dalla riduzione dei rifiuti con comportamenti eco-sostenibili da parte di Enti Pubblici e privati, attraverso la diffusione di politiche di diminuzione della produzione di rifiuti, all'implementazione della raccolta differenziata. Grande attenzione a questa tematica e' stata data dalle tre Province. In Ato Toscana Centro dal 2008 sono stati finanziati progetti per la riduzione dei rifiuti per circa 6 milioni di euro. Tra questi ad esempio la distribuzione dei fontanelli dell'acqua di alta qualita' in quasi tutti i Comuni delle tre province. (segue)

Dai blog