Cerca
Logo
Cerca
+

Rifiuti: Legambiente Lazio, da 11 anni proroga Malagrotta ci tiene sotto scacco

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Roma, 29 dic. - (Adnkronos) - "Come un orologio svizzero alla fine di ogni anno da 11 anni a questa parte viene scongiurata la presunta e tanto decantata 'crisi' con una banale quanto dannosa proroga quasi sempre tirata fuori all'ultimo dal cilindro del commissario di turno. La stessa proroga che da oltre un decennio ci tiene sotto scacco con discariche ed inceneritori". Lo dichiara il presidente del Wwf Lazio Vanessa Ranieri in riferimento alla proroga per la chiusura della discarica di Malagrotta. "Per meglio comprendere - continua - sarebbe opportuno sapere che la discarica di Malagrotta non e' un unicum. I 190 ettari sono divisi in lotti, alcuni gia' esauriti, altri forse in via di esaurimento ed alcuni forse appena autorizzati. Inoltre Malagrotta e' autorizzata per volumetrie altimetriche e nel piano di adeguamento della discarica stessa non sembrerebbe essere specificato l'esatto ammontare della capacita' di ammettere il rifiuto". "Aggiungiamo che - prosegue - ricevendo ancora il tal quale la discarica esaurisce velocemente le volumetrie per poi essere nuovamente capace di ricevere data la perdita fisiologica del 30% dovuta alla putrescenza del materiale organico. Dunque diviene difficile comprendere le ragioni dell'emergenza e sembrerebbe che neanche la presidente della Regione Lazio su questo punto abbia le idee ben chiare".(segue)

Dai blog