Cerca
Logo
Cerca
+

Piemonte: Progett'Azione replica a Ghiglia, non screditare nostro impegno

default_image

Politica

  • a
  • a
  • a

Torino, 29 dic. - (Adnkronos) - Non si e' fatta attendere la replica dei sette consiglieri regionali del Pdl che si riconoscono nella componente Progett'Azione al vice-coordinatore piemontese del partito, Agostino Ghiglia, in merito al giudizio espresso da quest'ultimo sull'incontro svoltosi in mattinata tra i sette e il presidente della Regione Roberto Cota, a cui era stata avanzata una richiesta di scelte e di azioni politiche condivise. In una nota chiedono che non venga screditato il loro impegno Ricordando che il Coordinamento regionale ''unico organo deputato a dare indicazioni al Gruppo consiliare'' salvo due convocazioni per la stesura delle liste, ''e' stato convocato per 'ben' tre volte nel 2011 una delle quali per chiedere l'aumento del numero degli assessori e quindi dei costi della politica'', i sette in una nota rilevano che ''quando abbiamo richiesto una discussione con il partito sul tema dell'Ict e del Csi, o posto l'accento sulla necessita' di cambiare politica in tema di trasporto ferroviario e di modificare la legge di bilancio sulle entrate e sulle uscite chiedendo maggior rigore il vicecoordinatore era forse troppo distratto o impegnato in altro che non a delineare priorita' politiche per il Pdl regionale''. ''Forse oggi il vicecoordinatore e i consiglieri regionali ad esso collegati possono lamentarsi di non aver trovato soddisfazione, ma ci permettiamo di ricordargli che al presidente Cota abbiamo avanzato priorita' politiche e non certo richieste di potere -concludono - quindi si metta l'animo in pace: per il bene dei piemontesi e del centrodestra saremo ancora disposti a far valere con forza le nostre ragioni a meno che il vicario regionale non abbia il tempo, la voglia e la capacita' di dimostrarci che le nostre priorita' siano sbagliate o non adeguate''.

Dai blog