Cerca
Logo
Cerca
+

Trapani: Marotta (Prc), stop a mobilita' 59 operai Cantieri navali

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Palermo, 29 dic. - (Adnkronos) - Il Partito della Rifondazione Comunista ed i Giovani Comunisti esprimono "piena solidarieta'" alla lotta degli operai dei Cantieri Navali di Trapani, che oggi hanno manifestato davanti l'assessorato regionale delle Attivita' produttive, a Palermo, chiedendo di incontrare l'assessore al ramo, Marco Venturi. "Gli operai chiedono di trovare soluzioni concrete alla lunga vertenza in cui sono da tempo coinvolti" dichiarano Antonio Marotta, segretario regionale siciliano del Prc e Francesco Bellina, coordinatore dei Giovani comunisti di Trapani. "Occorre - aggiungono - che la richiesta degli operai di sospendere immediatamente la procedura della mobilita' per la totale riassunzione dei lavoratori venga fatta propria dal Governo regionale. Rifondazione Comunista, al fianco dei lavoratori in lotta, chiede che l'assessorato regionale si attivi convocando un tavolo di trattative congiunto con tutte le parti interessate". Per Marotta e' "inammissibile che un'operazione inaccettabile come quella effettuata dall'impresa 'Cantieri Navali di Trapani', che gode di una concessione sul demanio marittimo dove insiste l'azienda, possa essere legittimata dal Governo regionale. Non vorremmo - conclude - che l'azienda CNT, mediante una struttura a 'scatole cinesi', da una parte licenzi i 59 lavoratori, e dall'altra continui ad usufruire della concessione demaniale utilizzando una propria controllata".

Dai blog