Cerca
Logo
Cerca
+

Toscana: Rossi, sul pirogassificatore la Regione difendera' le proprie determinazioni

default_image

Cronaca

  • a
  • a
  • a

Firenze, 30 dic. - (Adnkronos) - Replica immediata della Regione Toscana alla decisione del Comune di Castelfranco di Sotto (Pisa) di presentare ricorso al Tar contro l'autorizzazione della Provincia di Pisa alla realizzazione del pirogassificatore della Waste Recycling. Il presidente Enrico Rossi ha dato infatti mandato all'avvocatura perche' la Regione si costituisca, a tempo debito, in difesa della determinazione assunta con la delibera n.961 del 9 novembre scorso. ''Noi vogliamo difendere la legalita' e lo stato di diritto'', afferma il presidente della Toscana Enrico Rossi. ''Chi rispetta le leggi ha diritto ad avere i permessi in tempi rapidi e i processi di partecipazione non possono sostituirsi alle leggi e al riconoscimento dei diritti, altrimenti vige l'arbitrio''. La delibera regionale contiene osservazioni in ordine al preavviso di diniego sulla autorizzazione richiesta alla Provincia di Pisa dalla societa' Waste Recycling spa. Senza entrare nel merito tecnico del progetto proposto, le verifiche regionali hanno accertato che i pareri espressi alla Provincia dall'Arpat, dalla Asl competente e dallo stesso Settore ambiente della Provincia di Pisa sono favorevoli e corredati da articolate prescrizioni e raccomandazioni. In base a tutto questo il progetto e' apparso alla Regione compatibile sotto i profili di tutela dell'ambiente, della tutela della salute umana e della sicurezza sul lavoro, integrando il complesso di trattamento rifiuti gia' presente e funzionante. ''Meraviglia dover ricordare principi basilari dell'agire amministrativo'', aggiunge il presidente Rossi. ''Richiamare questi principi che tutti dobbiamo rispettare e applicare mi pare il primo compito per chi ha responsabilita' di governo e non vuole cedere alle sirene del populismo e di un ambientalismo egoistico, non basato su dati tecnici e scientifici, ma su interessi particolari e strumentalizzazioni politiche''.

Dai blog