Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Crisi: Prometeia, preoccupante calo consumi anche alimentari

default_image

Economia

  • a
  • a
  • a

Bologna, 27 gen. - (Adnkronos) - "Preoccupante". Cosi' il centro studi Prometeia definisce il calo dei consumi in Italia, tra cui ci sono anche quelli alimentari che alla alla fine del 2014 saranno ancora inferiori del 9,6% rispetto ad inizio 2007. La spesa in termini reali delle famiglie, secondo il rapporto presentato oggi a Bologna, e' in caduta da 2 trimestri a questa parte e la previsione e' che continuera' a cadere ancora per 6 trimestri, fino alla meta' del 2013. Si tratta di una riduzione dei consumi complessivamente pari al 4,5% tra l'estate del 2011 e l'estate del 2013, correzione decisamente superiore a quella intervenuta tra la fine del 2007 e l'inizio del 2009, quando non supero' il 3%. All'interno di questi andamenti e' molto significativo quello dei consumi alimentari la cui performance negativa, dopo essersi protratta per 10 trimestri nel biennio 2008-2009, si riprodurra' per altrettanti trimestri nel periodo 2011-2013. A questo, sempre secondo Prometeia, si aggiunge la minore formazione di risparmio delle famiglie, ma soprattutto la sua perdita di valore sui mercati finanziari. Ad oggi, in base alla ricerca, la ricchezza finanziaria netta delle famiglie rispetto alla fine del 2006 si e' ridotta del 23,4% in termini reali. Nel corso del 2012 andra' ancora peggio: la caduta raggiungera' il 24,5%, cui seguira' un recupero di poco piu' del 4% solo nel biennio successivo.

Dai blog