Cerca

Arte: a 30 anni dalla morte Roma ricorda il pittore Zeno Meloni

Cultura

17 Febbraio 2012

0

Roma, 17 feb. (Adnkronos) - Settanta le opere in mostra tra nature morte, ritratti, paesaggi, eseguiti ad olio, acrilico, acquerello, parte di una produzione inedita molto intensa, esposte, per la prima volta al pubblico, a trent'anni dalla sua scomparsa. E' la prima mostra personale del pittore romano Zeno Meloni che si inaugura domani alle 18.00 presso la Sala Margana di Roma, dal titolo 'Uno sguardo particolare'. Sono dipinti figurativi, realizzati con uno stile asciutto, molto attento ai volumi e ai materiali, secondo un'impostazione che tradisce la sua formazione scientifica.

Alcune opere sono vere e proprie descrizioni di un mondo per noi perduto, come il paesaggio italiano prima della devastante speculazione edilizia, o la rievocazione di quelle atmosfere di discreta intimita' domestica, di una societa' che conservava i barattoli, i bottoni, lo spago ed i giornali letti perche' tutto poteva servire, un domani. In questi dipinti cogliamo la stessa atmosfera sospesa presente nella pittura del Seicento olandese . Le opere esposte hanno il pregio di far emergere, quella corrente sotterranea dell'arte del Novecento che non abbandono' mai la rappresentazione della realta'. Meloni fu un anti-moderno e anti-retorico.

A chiusura della mostra - domenica 26 febbraio alle 18.00 - si svolgera' un incontro multidisciplinare 'Arte contemporanea tra coinvolgimento ed evasione dalla realta'', al quale interverranno giovani intellettuali che offriranno al pubblico, attraverso l'esperienza di Meloni, la possibilita' di confrontarsi su una questione sempre attuale: qual e' l'autonomia dell'arte e il ruolo che essa riveste nella societa' contemporanea.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media