Cerca

Cinema: Camilleri, 'La scomparsa di Pato'' amore a prima vista per Mortelliti (3)

Spettacolo

20 Febbraio 2012

0

(Adnkronos) - La pellicola rappresenta una figura, quella di Pato', molto meridionale e italiana. Il protagonista ha, per certi versi, i tratti dell'eterno farabutto. "Per trovarne uno oggi -ironizza Camilleri- basta aprire la pagina di un giornale. In realta', non scompaiono come non scompare l'imbroglio".

I Pato' di oggi, d'altra parte "guidano le navi, sono in politica. Pato' riusci' a scappare: la differenza e' che allora non c'era internet e si poteva fuggire. Ora pero', non si puo' piu' scappare. E quando uno ci prova arriva 'Chi l'ha visto'", dice Marcore'.

Un film, quello che debuttera' venerdi', che richiama molto le atmosfere siciliane nelle quali Nino Frassica si e' trovato perfettamente a suo agio. "Interpretare un siciliano -ha spiegato l'attore- e' stato facile e bello. Finalmente, d'altra parte, ho recitato in dialetto. E anche Marcore' si e' calato bene nei panni di un siciliano. In ogni caso, quando avevamo qualche difficolta' nell'interpretazione e nella sceneggiatura, chiamavamo al telefono Camilleri che ci dava subito l'aiuto necessario".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media