Cerca

Tanti saluti

Roma, respinto l'emendamento M5s per riparare le buche: Virginia Raggi e grillini, disastro totale

18 Dicembre 2018

0
Roma, respinto l'emendamento M5s per riparare le buche: Virginia Raggi e grillini, disastro totale

Un siluro contro Virginia Raggi e il Movimento 5 Stelle: la Commissione Bilancio del Senato ha bocciato l'emendamento che prevedeva di affidare al Genio militare dell'esercito la riparazione delle strade di Roma. Sarebbe stato un bel regalino per l'amministrazione grillina della Capitale: 60 milioni di euro per l'acquisto del bitume necessario a riempire le buche, 20 milioni per completare i lavori e le macchine asfaltatrici a carico del Ministero della Difesa. "È stata una grande operazione politica. Di raccordo, tra Governo, Parlamento e Campidoglio. Abbiamo lavorato insieme per il bene di Roma. E ce l'abbiamo fatta - cantava vittoria sul Messaggero Francesco Silvestri, vicecapogruppo M5s alla Camera artefice dell'emendamento -. Portiamo la tecnologia del genio militare per le strade romane, al servizio dei romani. È una piccola, grande, rivoluzione per la città. E non era affatto una soluzione scontata: bisogna ringraziare la grande professionalità dimostrata da tutte le parti in gioco". Tutto vano, tutto saltato.

Per la gioia di Giorgia Meloni ("I militari, che possono essere impiegati in attività di questo tipo unicamente in caso di eventi eccezionali come terremoti o alluvioni, saranno costretti a scendere in campo per rimediare all'incapacità dell'amministrazione grillina", aveva commentato critica su Facebook) e per lo stesso Sindacato militari: "Vadano i parlamentari a coprire le buche stradali della Capitale - è il commento sferzante di Luca Marco Comellini -, visto che la giudicano un'opera talmente nobile, elevata e meritoria da scomodare i soldati dell'Esercito".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media