Cerca
Logo
Cerca
+

Salute: studio, 1 adolescente su 4 a rischio perdita udito per lettori Mp3

default_image

Salute

  • a
  • a
  • a

Roma, 29 dic. (Adnkronos Salute) - Sono lontani i tempi in cui con il primo 'walkman' si camminava, appunto, ascoltando musica 'portatile', seppur con l'ausilio di grandi cuffie e di un pesante e ingombrante lettore di musicassette o di compact disc, da cambiare ogni volta che si aveva voglia di un genere diverso. Quella moderna è l'era degli Mp3, con la creatura di Steve Jobs, l'iPod, in prima linea. Ma un nuovo studio, firmato dall'università di Tel Aviv (Israele), conferma l'ascolto di musica ad alto volume dalle piccole cuffie che si inseriscono nell'orecchio mette a rischio di perdere l'udito ben un adolescente su quattro. A guidare l'indagine pubblicata sull'International Journal of Audiology Chava Muchnik, che con il suo team ha coinvolto 289 partecipanti di età compresa tra 13 a 17 anni. I giovani sono stati invitati a rispondere a domande sulle loro abitudini personali riguardo ai lettori di Mp3, in particolare sul volume e sulla durata delle sessioni musicali. Nella seconda fase, è avvenuta una verifica reale su 74 adolescenti. I risultati dello studio sono preoccupanti, dice Muchnik: l'80% dei ragazzi usa gli Mp3 regolarmente, con il 21% di loro che li impiega da 1 a 4 ore al giorno, e l'8% più di quattro ore consecutive. Insieme con i risultati della misurazione acustica, i dati indicano che un quarto dei partecipanti è a rischio grave di perdita dell'udito. "Entro 10 o 20 anni - commenta l'esperta - sarà troppo tardi per rendersi conto che un'intera generazione starà soffrendo di problemi d'udito molto prima di quanto accadrebbe normalmente con l'avanzare dell'età".

Dai blog