Cerca

MALATTIE DI STAGIONE

Uno spray ad hoc per i bambini
con riniti allergiche e stagionali

7 Gennaio 2015

0

Approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti d’America, beclometasone dipropionato 40 mcg per il trattamento dei sintomi nasali associati alla rinite allergica (AR) in bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni. Si tratta della formulazione con dosaggio ridotto dello stesso aerosol nasale da 80 mcg di Teva, un corticosteroide non acquoso per via nasale (INS) in spray, attualmente disponibile con prescrizione medica per adulti e adolescenti (dai 12 anni) per il trattamento dei sintomi nasali associati a rinite allergica. Il farmaco dà un effettivo sollievo dai sintomi a un quarto del dosaggio approvato per il trattamento degli adulti, ed è il primo e il solo trattamento non acquoso idrofluoroalcano per le riniti allergiche ad essere approvato per pazienti a partire dai 4 anni. Si prevede che sarà disponibile con prescrizione medica dal prossimo mese di febbraio 2015. "L’approvazione di beclometasone dipropionato 40 mcg per il trattamento di bambini dai 4 agli 11 anni è un avanzamento importante per un gruppo di pazienti spesso difficili da trattare - ha affermato il dottor Todd Mahr, Direttore del reparto di Allergologia Pediatrica e Immunologia al Gundersen Lutheran Medical Center in La Crosse, Wisconsin – perché ha numerose caratteristiche che permettono ai medici prescrittori di avere un’opzione terapeutica per i bambini con rinite allergica, con un metodo di somministrazione per inalazione e con una formulazione non acquosa a basso dosaggio”. L’approvazione dell’FDA si è basata sui dati di 3 studi in doppio cieco controllati con placebo che ne hanno valutato la sicurezza e l’efficacia in bambini di età compresa tra i 4 e gli 11 anni con rinite allergica. I dati hanno dimostrato che un trattamento una volta al giorno con il farmaco nel dosaggio a 40 mcg fornisce un significativo sollievo dai sintomi nasali allergici in bambini con riniti allergiche stagionali (SAR) o riniti allergiche perenni (PAR) rispetto al placebo. In tutti e 3 gli studi il suo profilo di sicurezza era simile a quello del placebo e gli eventi avversi più comuni sono stati sangue dal naso e ulcere, che sono coerenti con quelli osservati in precedenti studi clinici dell’aerosol nasale. "L’approvazione del farmaco a basso dosaggio per i bambini, ribadisce il profondo impegno di Teva di sviluppare trattamenti per supportare le condizioni respiratorie tra tutti i pazienti – ha spiegato Tushar Shah, Senior Vice President, Teva Global Respiratory Research and Development – Attraverso la disponibilità del prodotto a 40 mcg, vogliamo aiutare i bambini e le loro famiglie a gestire al meglio i gravosi sintomi nasali associati alle allergie". (LARA LUCIANO)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio, dopo l'addio l'abbraccio con Vito Crimi: "Buona fortuna"

Dimissioni Di Maio, Giuseppe Conte: "Luigi tirato per la giacchetta, rispetterò decisione ma mi dispiacerà"
Matteo Renzi spinge Conte verso la crisi: "Prescrizione, la sua proposta è anticostituzionale"
Matteo Salvini, blitz elettorale a Bologna. Citofona al tunisino: "Lei spaccia?", e il Pd lo insulta

media