Cerca

TRANSCRANIAL MAGNETIC STIMULATION (TMS)

Roma. Contro le dipendenze gravi
le ‘stimolazioni elettromagnetiche’

24 Dicembre 2016

0

Una nuova frontiera si dischiude nel trattamento delle dipendenze gravi da droga e alcool grazie a un approccio di tipo tecnologico che si fonda su solide basi medico-scientifiche e cliniche: è la Transcranial Magnetic Stimulation (TMS), forte di un'avanzata sperimentazione negli Usa con risultati confortanti e crescenti aspettative: Roma ha recepito questa occasione di cura grazie all'iniziativa dell'Associazione 'La Promessa' Onlus, fondata e diretta dallo psicoterapeuta Fabrizio Fanella - con sede in via Catone 21 - che da anni si occupa di trattamenti riabilitativi per le dipendenze patologiche, con assistenza d'eccellenza medica, psicologica e familiare.

La TMS è una tecnica non invasiva di stimolazione elettromagnetica del tessuto cerebrale grazie alla quale è possibile attivare il funzionamento dei circuiti e delle connotazioni neuronali all'interno del cervello. La Stimolazione Magnetica Transcranica è una tecnica d'intervento conosciuta già in passato per il suo utilizzo nella clinica dei disturbi depressivi. Negli ultimi anni è in uso soprattutto negli Usa, in Canada, in Giappone e in alcuni Paese europei, nella clinica dei disordini da dipendenze patologiche: in particolare, per la cura dei soggetti cocainomani e alcolisti. Oltre che contro le dipendenze da fumo e da gioco d'azzardo. Le risposte cliniche sono molto positive con grandi prospettive nel recupero di persone colpite da tali dipendenze. In Italia da qualche anno si sta utilizzando la TMS con eccellenti risultati, riportati soprattutto dal professor Luigi Gallimberti e dal professor Antonello Bonci a Padova e, recentemente, dal professor Marco Diana a Cagliari. La Stimolazione Magnetica Transcranica Ripetitiva è un trattamento approvato dalla CE per la cura della depressione.

Dunque, con la TMS è  possibile superare l'ossessiva  percezione del bisogno della sostanza o del comportamento del quale si è dipendenti: a differenza dei farmaci, la terapia agisce modulando direttamente le aree del cervello alterate dalla patologia. La TMS utilizza impulsi elettromagnetici concentrati sull'area cerebrale di interesse, applicati con modalità specifiche per ciascuna condizione patologica: applicati in modo ripetitivo, gli impulsi modulano le connessioni tra i neuroni e inducono cambiamenti duraturi e persistenti nell'attività cerebrale. Agendo così, si invertono i modelli anomali e si ristabilisce l'equilibrio pre-patologia.

La terapia non è invasiva, non prevede restrizioni, non richiede anestesia o sedazione: in questo modo il paziente può continuare le normali attività quotidiane sùbito dopo il trattamento. I risultati sono lusinghieri e incoraggianti, soprattutto se la TMS viene abbinata in parallelo a una terapia di tipo riabilitativo seguendo modelli in uso da molti anni e ampiamente testati da Fabrizio Fanella e della sua équipe di esperti psichiatri e psicoterapeuti. L'Associazione 'La Promessa' Onlus nasce nel 1994 a Roma per iniziativa, appunto, di Fabrizio Fanella: da allora garantisce un'assistenza qualificata di eccellenza medica, psicologica e familiare nel campo della prevenzione e della cura dei trattamenti riabilitativi per le dipendenze patologiche. Ma non è solo la capitale d'Italia a beneficiare di questo tipo di servizio: infatti, l'area geografica d'interesse comprende l'intero Centro-Sud coinvolgendo un numero purtroppo crescente di soggetti dipendenti da cocaina, alcol, fumo e gioco d'azzardo compulsivo. (FLAVIA MARINCOLA)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio, dopo l'addio l'abbraccio con Vito Crimi: "Buona fortuna"

Dimissioni Di Maio, Giuseppe Conte: "Luigi tirato per la giacchetta, rispetterò decisione ma mi dispiacerà"
Matteo Renzi spinge Conte verso la crisi: "Prescrizione, la sua proposta è anticostituzionale"
Matteo Salvini, blitz elettorale a Bologna. Citofona al tunisino: "Lei spaccia?", e il Pd lo insulta

media