Cerca

salute

Boom di richieste, si prolunga la campagna 'Nastro rosa' contro il tumore al seno

26 Ottobre 2017

0

Roma, 26 ott. (AdnKronos Salute) - "Abbiamo deciso di prolungare la campagna Nastro rosa per dare una risposta concreta alle migliaia di domande di donne che, in questo mese, si sono rivolte ai laboratori Lilt per effettuare controlli e visite senologiche". Lo annuncia il presidente nazionale della Lega italiana per la lotta contro i tumori, Francesco Schittulli, durante il programma di Rai Uno 'Unomattina'. "Il numero di richieste - spiega - è stato tale che ci sentiamo in dovere di prolungare la campagna" oltre ottobre, "per soddisfare tutte le domande ricevute, provenienti peraltro in larghissima misura da donne giovani".

Proprio il preoccupante aumento dei casi di cancro al seno fra le donne più giovani impone, secondo la Lilt, la necessità di strutturare un percorso di assistenza adeguato che attualmente non viene erogato dal Ssn. "Lo screening senologico offerto dal Servizio sanitario nazionale è al momento dedicato per lo più a donne di età compresa fra i 50 e i 69 anni: è necessario - sostiene l'associazione - estendere questi controlli anche alle donne più giovani e renderli più uniformi su tutto il territorio nazionale. Se al Nord Italia infatti il programma di screening riesce a coinvolgere quasi il 90% delle donne, al Centro-Sud la situazione è nettamente peggiore, con percentuali che faticano a raggiungere il 40%".

Un'altra criticità che rileva la Lilt è relativa all'assistenza e al supporto nei confronti delle donne che hanno vissuto l'esperienza del cancro. "Sono oltre 700 mila in Italia - sottolinea Schittulli - che al termine del percorso clinico-sanitario sono spesso lasciate a loro stesse, o costrette a sottoporsi a una serie di controlli standard che rischiano di non farle sentire mai davvero guarite: bisogna studiare dei percorsi personalizzati, capaci di fornire un aiuto concreto a chi ha lottato contro il cancro".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media