Cerca

salute

Verdi Ue alzano il tiro, Commissione d'inchiesta sul glifosato

26 Ottobre 2017

0

Bruxelles, 26 ott. (AdnKronos Salute) - Il gruppo dei Verdi/Ale nel Parlamento europeo alza il tiro nella vicenda del glifosato, il diserbante la cui possibile riautorizzazione continua a spaccare i Paesi membri dell'Ue. A nome del gruppo, la presidente Ska Keller (Gruenen, Germania) ha presentato oggi nella Conferenza dei presidenti, a Strasburgo dove è in corso la plenaria, la richiesta che venga costituita una Commissione d'inchiesta sul glifosato. Il mandato dovrebbe essere quello di indagare sul processo che ha portato alla decisione di proporre il rinnovo dell'autorizzazione del glifosato nell'Ue.

La questione della riautorizzazione del pesticida si trascina da molti mesi e gli Stati continuano a essere profondamente divisi sulla questione: ieri la riunione del comitato Paff si è conclusa con un altro rinvio. Efsa ed Echa, due agenzie Ue, non ritengono che la molecola sia cancerogena, mentre per l'Oms il glifosato presenta rischi potenziali in questo senso.

"Da oggi - dichiara Keller - raccoglieremo le firme necessarie a mettere in piedi una Commissione d'inchiesta sul glifosato. Siamo preoccupati per la legalità di certi aspetti del procedimento che ha condotto a proporre il rinnovo dell'autorizzazione per il glifosato". Sia la Commissione europea sia l'Efsa (sicurezza alimentare) e l'Echa (prodotti chimici), continua, "dovranno rendere conto dei loro metodi di lavoro". Un'inchiesta parlamentare "porterà la chiarezza necessaria a migliorare il lavoro delle agenzie, il cui ruolo è fondamentale, e a garantire la trasparenza delle decisioni. Questa sfida - conclude la presidente dei Verdi nell'Aula - è ugualmente importante, se vogliamo ridare credibilità alle istituzioni europee e mostrare che esse difendono l'interesse generale, e non prioritariamente gli interessi privati".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media