Cerca

SPESA SOCIO-SANITARIA

Per i tumori tra il 2009 e il 2015
spesi per previdenza 9,3 miliardi

Ogni anno oltre 140 mila lavoratori del settore privato usufruiscono di assistenza previdenziale per tumore. Se n’è parlato ad un convegno organizzato a Roma nei giorni scorsi dal Network PreSa - Prevenzione e Salute

17 Dicembre 2018

0
Per i tumori tra il 2009 e il 2015 spesi per previdenza 9,3 miliardi

“In Italia tra il 2009 e il 2015 sono stati spesi circa 9,3 miliardi di euro per finanziare l’erogazione delle prestazioni previdenziali in favore di individui affetti da un tumore. Ogni anno, circa 142 mila lavoratori del settore privato percepiscono un beneficio previdenziale, a causa di una diagnosi di tumore. Questi ultimi sono la prima causa sia di invalidità che di inabilità per i lavoratori. Su circa 460 mila beneficiari totali di prestazioni previdenziali, per tutti i tipi di patologie, il 31 per cento ha una diagnosi di tumore”, spiega il professor Francesco Saverio Mennini a capo del gruppo di ricerca Economic Evaluation and HTA (EEHTA) del Centre for Economic and International Studies (Ceis) dell’Università 'Tor Vergata' di Roma che ha condotto lo studio sulla relazione che intercorre tra patologie oncologiche e lavoratori. L’argomento è stato affrontato durante il convegno sulla ‘Giornata di sensibilizzazione nazionale su lavoro, salute e disabilità’ organizzato dal Network PreSa - Prevenzione e Salute per analizzare il contesto in cui operano i lavoratori con malattie molto invalidanti. Sul tema è intervenuto anche il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon, per il quale "la salute e la sicurezza sul lavoro rappresentano due fattori che vanno perseguiti tramite una cultura della prevenzione che si crea con la formazione e l'informazione”. (GIOIA TAGLIENTE)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media